I Miracoli Eucaristici: BOLSENA (1263)

Sacramenti: Natura-Forma, sacramentali

I Miracoli Eucaristici, di Padre Giorgio Finotti dell’Oratorio. Al mattino presto, si recò al Santuario di Santa Cristina, una bellissima chiesa romanica a tre navate, per celebrare la messa. Gli fu concesso di celebrarla proprio all’altare della Santa Martire. Anche stavolta mentre saliva all’altare, il sacerdote Pietro aveva un terribile tormento interiore che da tempo lo angustiava e contro il quale ogni giorno pregava: “Signore dammi fede nella tua santissima presenza eucaristica! Dammi fede, perché un terribile dubbio mi tenta costantemente: ci sei davvero, Signore? Come è possibile – pensava – che questo pane e questo vino, che sono nelle mie mani, diventino davvero il Corpo e il Sangue di Nostro Signore?” (altro…)

I Miracoli Eucaristici: OFFIDA (ASCOLI PICENO) (1263)

Sacramenti: Natura-Forma, sacramentali

I Miracoli Eucaristici, di Padre Giorgio Finotti dell’Oratorio. Ricordiamo ancora una volta la bella lezione di San Filippo Neri che fece accompagnare da due chierichetti con le candele accese quella donna che usciva di chiesa appena fatta la Comunione. Ma ora chi ha possibilità di fermarsi ad Offida, una cittadina operosa ed ospitale in provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche, si informi e si faccia mostrare, presso la Chiesa di Sant’Agostino, il segno straordinario eucaristico, là conservato fin dal 1273, a causa di una certa donna che oltre a non ringraziare Gesù Eucaristia, arrivò fino a commettere un tremendo sacrilegio, a tal punto che Gesù stesso, senza nostro merito, si mostrò con segno inconfondibile proprio per confondere la nostra miseria e malizia! (altro…)

I Miracoli Eucaristici: VALVASONE (PD) (1294)

Sacramenti: Natura-Forma, sacramentali

di Padre Giorgio Finotti dell’Oratorio. Le cose andarono esattamente così: un mattino del 1294, una donna della contrada scese al lavatoio pubblico per sciacquare alcune tovaglie della chiesa parrocchiale di San Giusto a Gruaro, che è in provincia di Venezia, ma che appartiene alla diocesi di Concordia e Pordenone. Il lavatoio era costituito da un canale di irrigazione ovvero da una roggia, la roggia Versola, a pochi passi dalla Chiesa. La donna, mentre strofinava una delle tovaglie dell’altare come era sempre solita fare, all’improvviso vide il lino tingersi di sangue (altro…)

I Miracoli Eucaristici: CASCIA (1330)

Sacramenti: Natura-Forma, sacramentali

di Padre Giorgio Finotti dell’Oratorio. Un sacerdote era in cura d’anime e gli fu richiesto di portare la comunione ad un contadino ammalato. Non troppo devoto quel prete prese una particella consacrata dal tabernacolo e poi con esecranda tranquillità la mise fra due pagine del Breviario e poi se lo mise sotto braccio e andò per comunicare quel contadino. Ecco! Direte subito voi, ecco! Se voi, per primi non avete rispetto di Gesù Eucaristia ben vi meritate il nostro rimprovero per il cattivo esempio che ci date! Se fate così voi, per cosa vi lamentate poi di noi? (altro…)

I Miracoli Eucaristici: MACERATA (1356)

Sacramenti: Natura-Forma, sacramentali

di Padre Giorgio Finotti dell’Oratorio. Se quel povero sacerdote del lontano 25 aprile 1356, di cui è rimasto sconosciuto il nome, ma svelato il suo atroce dubbio nella presenza di Gesù nell’ostia consacrata, fosse stato più fedele all’amore di Dio, non avrebbe provocato una nuova prova – miracolosa – della presenza sacramentale di Gesù nell’Eucaristia! Era da un po’ di tempo che un dubbio tremendo lo tormentava, scuotendo la sua fede, il suo amore. Se avesse detto: Non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me! Se si fosse coltivato nello spirito, predicando, operando il bene, avrebbe avuto quel dubbio che scuoteva la sua vita sacerdotale? (altro…)