REGNO (di Dio)

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofano: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". REGNO (di Dio): è questo un concetto centrale per la comprensione della economia della salvezza e costituisce l'oggetto supremo della predicazione di Gesù.

Nel Vecchio Testamento Dio è, come Creatore, il re dell'universo ed in modo particolare, re d'Israele che è il «suo» popolo. Il regno di Dio si protende nel futuro con la fondazione del regno messianico universale, spirituale, eterno.
Nei Vangeli si parla frequentemente dI un regno di Dio, detto anche da Matteo «regno dei cieli» con una ovvia sostituzione del nome di Dio, alla maniera giudaica. La nozione del regno di Dio è complessa. Essa esprime una realtà presente e futura; presente e in continuo perfezionamento e progresso, in attesa del futuro che è possesso perfetto e totale della felicità in cielo. E' ancora interno, invisibile, cioè il regno della grazia, nelle anime, e sociale, visibile, in quanto coincide con la Chiesa fondata da Cristo in terra.