OBBEDIENZIALE

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofano: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". OBBEDIENZIALE (potenza): è la capacità della creatura ad essere elevata da Dio a uno stato e a un'azione superiore alla sua natura e alla sua potenza naturale.

Secondo i Tomisti (che credono di tradurre il pensiero di S. Tommaso) essa si riduce a una non-ripugnanza; secondo gli Scotisti e i Suareziani dice qualche cosa di più, cioè importa una disposizione e una tendenza, sebbene questa tendenza non possa raggiungere l'oggetto senza un intervento di Dio. La questione è assai delicata, perché dalla sua soluzione dipende la gratuità dell'ordine soprannaturale (v. questa voce). Se si spinge troppo la sentenza scoutistica, l'ordine soprannaturale diventa termine di una tendenza naturale e quindi non è più indebito, come insegna la dottrina cattolica. Se invece si accentua fa posizione tomistica, il soprannaturale apparisce troppo estraneo alla natura e non si comprende facilmente come vi si possa inserire in modo da perfezionarla.
  La filosofia di Blondel si ricollega alla posizione scotistica, quando pone nella natura umana un appello al soprannaturale. Il Baianismo e il Modernismo sono una degenerazione di quella tendenza immanentistica. (v. Immanentismo, Baianismo, Desiderio).