DEISMO

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofalo: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". DEISMO: etimologicamente equivarrebbe a un sistema in cui si afferma Dio; senso che coincide con quello di Teismo.

Ma l\’uso non solo distingue. ma anzi oppone l\’uno all\’altro. Il Teismo è sistema ortodosso che ammette integralmente la Teodicea cristiana (in opposizione all\’Ateismo e al Panteismo). Il Deismo invece è una concezione razionalista della Divinità, affermata in base alla ragione umana e non alla rivelazione divina. L\’affermazione deistica presenta un Dio mutilato nella sua natura e nei suoi attributi: secondo la portata di questa mutilazione il Deismo ha varie gradazioni. Da principio (nel sec. XVI) la voce Deisti servì a indicare i Sociniani (v. Unitarismo); nel sec. XVII il Deismo si affermò in Inghilterra come Cristianesimo razionale (Cherbury, Collins, Bolingbroke e altri); nel sec. XVIII diventa l\’insegna degli Enciclopedisti (Voltaire e Rousseau specialmente). Man mano il Deismo, minimizzando la Divinità, si va accostando all\’Ateismo o al Panteismo.