Su ‘Noi siamo Chiesa’ (We are Church)

Il Magistero contestato, il dissenso...

Da Zenit.org NOTA DELL’UFFICIO INFORMAZIONE DELLA CONFERENZA EPISCOPALE SPAGNOLA SULLA «CORRENTE NOI SIAMO CHIESA» Madrid, 10 luglio 2002

NOTA DELL’UFFICIO INFORMAZIONE
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE SPAGNOLA
SULLA «CORRENTE NOI SIAMO CHIESA» ([1])
 


Di fronte alla presenza in alcuni Mezzi di Comunicazione in Internet della «Corrente Noi siamo Chiesa» l’Ufficio Informazione della Conferenza Episcopale Spagnola, allo scopo di evitare confusione nel popolo cristiano, desidera manifestare quanto segue:

1º.- La «Corrente Noi siamo Chiesa», nonostante il nome che adotta, non è un gruppo ecclesiale e non ha ricevuto alcuna approvazione ne’ riconoscimento canonico.
2º.- La «Corrente Noi siamo Chiesa» è un’associazione civile la quale, dal 1995, accoglie alcuni gruppi di origine cristiana che hanno in comune un atteggiamento opposto al Magistero e alla disciplina della Chiesa.
3º.- La «Corrente Noi siamo Chiesa» propone affermazioni e rivendicazioni che si separano chiaramente dagli insegnamenti della Chiesa Cattolica, feriscono e vanno a detrimento della comunione ecclesiale.
4º.- Pertanto, è necessario che tutti i cattolici vivano in alle loro comunità la comunione con tutta la Chiesa (pastori e fedeli), prendendo coscienza che le posizioni della «Corrente Noi siamo Chiesa» non solo non favoriscono, ma impediscono gravemente il cammino dell’autentico rinnovamento ecclesiale postulato dal Concilio Vaticano II.

Madrid, 10 luglio 2002








[1] «Somos Iglesia» no es un grupo eclesial, aclara el episcopado español. MADRID, 11 luglio 2002.- l’Ufficio Informazione della Conferenza Episcopale Spagnola ha pubblicato questo mercoledì una «Nota» nella quale chiarisce che la corrente «Noi Siamo Chiesa » non è un gruppo ecclesiale.


Questa corrente, che si ispira all’iniziativa sorta in Austria («Wir sind Kirche») e successivamente si è diffusa in svariati paesi del mondo (negli USA e Regno Unito si chiama «We are Church»), «nonostante il nome che adotta, non è un gruppo ecclesiale e non ha ricevuto alcuna approvazione ne’ riconoscimento canonico», spiega il documento.


L’episcopato spiega che, in Spagna, «Noi Siamo Chiesa» «è un’associazione civile la quale, dal 1995, accoglie alcuni gruppi di origine cristiana che hanno in comune un atteggiamento opposto al Magistero e alla disciplina della Chiesa». Alla sua nascita, a Innsbruck, Austria, nel 1995, «Noi Siamo Chiesa» ha lanciato una campagna di raccolta di firme chiedendo, tra l’altro, come spiegano nella loro pagina Web glli organizzatori, il sacerdozio per le donne, l’abolizione del celibato per i sacerdoti della Chiesa cattolica di rito latino e la liberalizzazione della dottrina morale della Chiesa.


Secondo il testo, «Noi Siamo Chiesa» «propone affermazioni e rivendicazioni che si separano chiaramente dagli insegnamenti della Chiesa Cattolica, feriscono e vanno a detrimento della comunione ecclesiale».


«Pertanto – conclude la Nota dell’episcopato spagnolo -, è necessario che tutti i cattolici vivano in alle loro comunità la comunione con tutta la Chiesa (pastori e fedeli), prendendo coscienza che le posizioni della «Corrente Noi siamo Chiesa» non solo non favoriscono, ma impediscono gravemente il cammino dell’autentico rinnovamento ecclesiale postulato dal Concilio Vaticano II».


© Zenit.org – Código: ZS02071110 – Fecha publicación: 2002-07-11


Altre informazioni in:


http://www.vidahumana.org/vidafam/anticath/somos-iglesia.html


http://www.vidahumana.org/vidafam/anticath/somos-iglesia-pastorales.html