PRETERNATURALE

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofano: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". PRETERNATURALE: è ciò che sorpassa la natura con le sue leggi. la sua potenza attiva e passiva. Secondo la dottrina cattolica, si distingue un ordine naturale e un ordine soprannaturale (v. questa voce)

Ma il soprannaturale ha vari gradi: c'è il soprannaturale assoluto, che trascende tutta la natura creata e in linea di sostanza è Dio stesso, in linea accidentale è per es. la grazia (v. questa voce); c'è il soprannaturale relativo che trascende solo un settore della natura creata, come per es. la scienza infusa che trascende la natura umana, ma è naturale negli Angeli; c'è finalmente il preternaturale, che pur superando le condizioni naturali di un ente, si presenta tuttavia come uno straordinario perfezionamento di esso; così per es. l'immortalità del corpo non trascende assolutamente la natura umana, perché non è altro che il prolungamento straordinario della vita che è già nel corpo.
  Nello stato d'innocenza originale (v. questa voce) si distingue la grazia santificante e le virtù infuse (dono soprannaturale assoluto) da un complesso di doni preternaturali che costituiscono l'integrità (v. questa voce) della natura umana (immortalità corporea, scienza infusa e immunità dalla concupiscenza).
  Il regno del miracolo (v. questa voce) appartiene al mondo soprannaturale, quando il fatto è miracoloso nella sua sostanza, al mondo preternaturale, quando il fatto è miracoloso nel modo in cui avviene.
  Finalmente si suole chiamare preternaturale quello che non può spiegarsi con le leggi comunemente note della natura: così per es. alcuni fatti ipoteticamente diabolici come, secondo alcuni, i fenomeni spiritici. Ma su questo argomento v. Spiritismo.