MACEDONIANI

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofalo: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". MACEDONIANI: nome derivato da Macedonio, Vescovo di Costantinopoli (a. 360), il quale però non sembra aver professato l'erronea dottrina dei così detti Macedoniani.

Questa dottrina, già enunziata da Ario e da Eunomia, consisteva nel negare la divinità dello Spirito Santo ritenuto come una creatura del Figlio. Perciò questi eretici sono più propriamente chiamati Pneumatomachi (= nemici dello Spirito) oppure Maratoniani, dal nome d'uno dei loro capi. che fu il Vescovo di Nicomedia, Maratonio. Dal fondo del deserto egiziano, dove s'era ritirato, S. Atanasio, informato di questo nuovo errore, ultima conseguenza dell'Arianesimo, scrisse tre lettere al Vescovo Serapione per confutarlo. L'eresia fu condannata dal Concilio Costantinopolitano I (a. 381): il Papa Damaso ne ratificava le decisioni nel Concilio Romano del 382.