INERRANZA

Teologia: fondamentale, ascetica...

Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofalo: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica. INERRANZA: è la immunità da ogni possibilità di errore e da ogni errore di fatto che compete alla Sacra Scrittura in virtù della sua ispirazione divina.

Già S. Giovanni afferma che «la Scrittura non può smentirsi» (10, 35) e l'antichità cristiana, nonostante le varie tendenze esegetiche, è stata sempre unanime nel ritenere la inerranza dei sacri testi.
 Leone XIII nella Enciclica «Providentissimus Deus» affermava: «Tanto non può sotto l'ispirazione covare alcun errore, che essa non solo esclude ogni errore ma è necessario che lo escluda e lo respinga quanto è necessario che Dio, somma verità, non sia autore d'alcun errore» (EB, 109),
 L'inerranza della S. Scrittura è un dogma di fede (cfr. EB, 433).