I TESORI DI CORNELIO A LAPIDE: Ordine o regola.

Vita cattolica: Matrimonio, laicato...

1. Che cosa è l\’ordine? 2. Necessità dell\’ordine in tutte le cose.

1. CHE COSA È L\’ORDINE? – L\’ordine è il bene comune di tutto l\’universo e per conseguenza di ciascuna delle sue parti… L\’ordine, dice S. Bernardo, è una certa disposizione di parti, per cui ogni cosa si trova al proprio luogo (De Considerat.)… L\’ordine negli animali è il riposo regolato degli appetiti. L\’ordine nel corpo umano, è la proporzione regolata delle diverse membra e della loro posizione… L\’ordine, nell\’uomo ragionevole, è l\’accordo del pensiero. e dell\’azione con la coscienza. L\’ordine, del corpo e dell\’anima, è una vita regolata e la soggezione della carne alla ragione. L\’ordine tra Dio e l\’uomo, è per parte di Dio provvedere all\’uomo, per parte dell\’uomo obbedire a Dio. L\’ordine in una casa, è il comando e l\’autorità nei genitori, nei padroni; la dipendenza e l\’ubbidienza nei figli e nei servi. L\’ordine in una città, in una nazione, è del medesimo genere. L\’ordine nella società, sta nella concordia. L\’ordine nel paradiso, è la società regolatissima ed unitissima di tutti gli eletti che godono e vivono di Dio. Vi è un doppio ordine, il fisico ed il morale.

2. NECESSITÀ DELL\’ORDINE IN TUTTE LE COSE. – L\’ordine è necessario in ogni tempo, in ogni luogo, in ogni cosa. Nella natura è necessario l\’ordine che regoli il sole, la luna, le stelle, la terra, i mari, le montagne, le valli; ordine ci vuole nell\’aria, nel fuoco, nel freddo, nel caldo; ordine tra le piante, gli edifizi, i lavori, gli strumenti del lavoro, gli animali; ordine nella pioggia, nel sereno, nelle stagioni, e via dicendo… Quando l\’ordine generale dell\’universo fosse violato, ne verrebbe la fine della creazione, il caos… Se l\’ordine delle parti fosse sconvolto, ne succederebbe pure lo scompiglio, la confusione, il caos.
Nell\’ordine morale, ci vuole la virtù e i mezzi per praticarla…; la sommissione al Creatore ed alle sue leggi…; l\’obbedienza alle potestà costituite da Dio… Ci vuole nei superiori la coscienza, la bontà, la fermezza, la carità, la prudenza e simili… L\’ordine è quello che rende forte ed invincibile un esercito, salda e potente la Chiesa, fiorente e tranquilla la società, concorde e prospera la famiglia… Per contribuire all\’ordine, ciascuno deve essere discreto, temperato, regolato, devoto; contrario all\’ordine, o generale, o particolare, e quindi spiacente a Dio; autore e amatore dell\’ordine, riesce tutto ciò che è incostante, confuso, immoderato, sregolato, egoista…
È necessario cominciare dal mettere l\’ordine in noi stessi; bisogna imparare a governare e comandare noi medesimi. «Mostrati, scrive S. Bernardo, discreto, moderato e ordinato in tutte le cose; perché a Dio non può piacere cosa smoderata, o instabile, o confusa, o disordinata». Voi sarete re se saprete imporre a voi medesimi l\’ordine e la regola.
«Io mi rallegro, scriveva S. Paolo ai Colossesi, vedendo l\’ordine e la stabilità che regna tra di voi» (II, 5). Vi è ben ragione di rallegrarsi con chi serba l\’ordine, perché dall\’ordine nasce la pace, l\’unione, l\’amore, la concordia; non solamente nell\’uomo, ma con Dio, con gli angeli, con gli altri uomini e con le creature tutte, quale esisteva in Adamo nel felice stato d\’innocenza, quando il corpo era soggetto allo spirito, lo spirito alla ragione, la ragione all\’anima, l\’anima a Dio.
Vede e comprende quanto grandi e preziosi siano i vantaggi dell\’ordine, chi li studia 1° nella gerarchia degli spiriti celesti…; 2° nella disposizione e nel regolare movimento dei cieli, degli astri, degli elementi e di tutte le creature…; 3° nelle membra del corpo umano…; 4° nella famiglia…; 5° in un regno e in una repubblica… «Signore, dice il Savio, voi avete disposto ogni cosa in numero, peso e misura» – Omnia in mensura, et numero, et pondere disposuisti (Sap. 41, 21).