ESCATOLOGIA

Teologia: fondamentale, ascetica...

"Cardinale Pietro Parente; Mons. Antonio Piolanti; Mons. Salvatore Garofalo: Voci selezionate dal Dizionario di Teologia Dogmatica". ESCATOLOGIA (gr. = cose estreme e * = discorso): è quella parte della Teologia che tratta della fine della vita e delle sorti dell\’uomo oltre la tomba (= i novissimi: morte, giudizio, Paradiso, Inferno, Purgatorio, fine del mondo e risurrezione della carne).

La dottrina escatologica, sostanzialmente rivelata nella Sacra Scrittura, si sviluppa nella tradizione in occasione di opinioni erronee intorno all\’uno o all\’altro dei suoi vari elementi. Così nel II e III secolo si agita la questione del Millenarismo (v. questa voce) e si scrive per difenderlo o per. impugnarlo. Nel IV e V secolo grandi polemiche contro l\’Origenismo (complesso di errori ricavati dagli scritti di Origene spesso male interpretati), che metteva in dubbio l\’eternità delle pene dell\’inferno e suggeriva l\’idea d\’una catarsi finale per tutti, anche per i demoni! L\’Escatologia ortodossa trova una prima schematica sistemazione in S. Agostino. Poi si elabora la sistemazione definitiva e completa nella Scolastica, sintetizzata da S. Tommaso. Per le recenti teorie escatologiche intorno al regno di Dio annunziato nell\’Evangelo v. Parusia.